Bombardieri racconta i suoi mondi interiori e lo fa passando senza alcuna difficoltà tra opere di matrice iperrealista, espressioni legate all’arte povera, al minimalismo, alla video-installazione, alla ricerca concettuale: un artista poliedrico capace di sferrare colpi micidiali allo stomaco e alla coscienza della sua platea! Negli ultimi anni poi, l’impegno dell’artista è nel denunciare, attraverso la sua opera, il rischio che irresponsabilmente l’uomo si sta assumendo nella gestione dissennata dell’ecosistema: ecco allora la “RHINO PETROL COMPANY”, la simbolica multinazionale dell’estinzione, metafora della dissolutezza umana.

@